METODO MEZIERES

Il corpo è costantemente schiacciato dalla forza di gravità ma anche dalla propria forza-peso, vale a dire dalla propria forza muscolare, dalle ipertonie, dagli stati di tensione, contrazione e dalla perdita di elasticità.
Il nostro corpo agisce e reagisce come un’unità funzionale: ogni muscolo, ogni articolazione, ogni organo o tessuto condiziona il resto, modificando dapprima i distretti limitrofi, per poi influenzare tutto globalmente. I nostri muscoli non lavorano singolarmente: basandosi sulla natura dei muscoli e sulla loro capacità di integrazione funzionale, si giunge al concetto della loro organizzazione in catene muscolari.
Per un buon mantenimento della statica dell’articolazione e delle sue libertà di movimento è indispensabile portare equilibrio nell’organizzazione delle catene muscolari. Le catene muscolari rappresentano dei circuiti di continuità, di direzione e di piano, attraverso cui si propagano le forze organizzative del corpo; assumono importanza fondamentale nell’insieme terapeutico dell’apparato locomotore.

Palextra-Centro di Educazione Fisica-Grosseto

Come funziona...

Il lavoro si svolge in posture di stiramento assiale mantenute in rigoroso allineamento per tutta la durata della seduta; questo restituisce alla muscolatura la sua lunghezza fisiologica e al corpo un nuovo schema di utilizzo delle proprie catene muscolari con immagini motorie più corrette. Il lavoro non sarà quindi basato sul rafforzamento della muscolatura ma sul suo opposto: lavorare sulla decontrazione e sull’allungamento globale. Ciò che conta è allungare nell’allineamento, con l’aiuto di tecniche riflesse, respiratorie e con modellamenti, che favoriscano la scomparsa delle tensioni. Il lavoro non consiste nello stirare da un punto all’altro un muscolo isolato, ma nel dialogare con le tensioni che colpiscono tutta la massa muscolare, restituendogli l’elasticità perduta, sciogliendo le tensioni muscolari che sono all’origine dei problemi e ripristinando la qualità della statica e dei movimenti.

Tipo di problematiche:

  • Problematiche rachidee: cervicalgie, dorsalgie, lombalgie.
  • Disallineamenti rachidei segmentari o globali: dorso curvo, iperlordosi, ginocchio varo, valgo, iperesteso, recurvato, piedi piatti, cavi, scoliosi, ecc.
  • Problematiche dei tessuti molli: rigidità muscolo-tendinee, contratture, tensioni muscolari da stress o sforzi prolungati, lassità legamentosa.

Prenota la tua lezione individuale chiamando il 339 5937451